Sconsiglio vivamente
e non lo rileggerei

Un americano alla corte di Re Artù

scritto da Twain Mark
  • Pubblicato nel 1889
  • Edito da Chatto and Windus
  • 575 pagine
  • Letto in Italiano
  • Finito di leggere il 01 novembre 2007

Il libro è una favola moralistica.
Un industriale dell’800 si trova scaraventato alla corte di Re Artù.
Cerca di introdurre una cultura industriale e capitalistica, che è vista dall’autore come largamente superiore perché più razionale ed efficiente, di quella imperante nel medioevo.
Il tentativo fallisce miseramente per l’opposizione della Chiesa e per un sortilegio di mago Merlino che addormenta il protagonista.
La storia vorrebbe essere divertente e si rivela noiosa e pedante.

Altre recensioni che potrebbero interessarti

Olive comprese

Vitali Andrea

The Grand Sophy

Heyer Georgette

Romanzo Criminale

De Cataldo Giancarlo